create your own website

MEMORIA DELL’ACQUA 
ED EVIDENZE SCIENTIFICHE

I recenti studi effettuati dal fisico Italiano Emilio Del Giudice e dal Premio Nobel per la medicina Dr Luc Montagnier confermano in maniera inequivocabile la presenza di un effetto “memoria” nell’acqua.
In altri termini è possibile memorizzare all'interno della sua struttura molecolare informazioni elettromagnetiche.

Risulta plausibile inoltre che l’acqua memorizzi le frequenze delle sostanze con cui e’ venuta a contatto durante il suo percorso.  Ne consegue che, anche dopo un normale processo di filtrazione, le frequenze elettromagnetiche delle sostanze inquinanti permangono a livello di informazione nella sua struttura molecolare.

LUC MONTAGNIER
RAI - TG Scientifico Leonardo

Virus e batteri lasciano segnali elettromagnetici nell'acqua che ha una sua memoria.
A dirlo è il Nobel per la Medicina Luc Montagnier.

<< Guarda il video.





Luc Montagnier, Giuseppe Vitiello, Emilio Del Giudice, Alberto Tedeschi

I MESSAGGI DELL'ACQUA

I fisici Italiani Emilio Del Giudice e Giuseppe Vitiello hanno confermato la capacità dell'acqua di trattenere e propagare informazioni.

da sinistra: Luc Montagnier, Giuseppe Vitiello, Emilio Del Giudice, Alberto Tedeschi

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI

Università degli Studi di Bari
Tesi Sperimentale Su Acquaphi 

Tesi dal titolo:
”Acqua come determinante della salute”
6 Maggio 2013

Università degli Studi di Reggio Calabria Dipartimento di Agraria


Università degli Studi di Reggio Calabria
Dipartimento di Agraria
Tesi di Laurea:
Bilancio del Carbonio nelle Aziende Agricole calabresi.

Nel capitolo "Irrigazione" ( pag 76) si discute di AcquaPhi e a pag. 86, nella conclusione si evince che oltre all’irrigazione con l’impiego di acque informate ciò che si è rivelato molto efficace, sono i tempi e le quantità degli apporti irrigui, che, se opportunamente utilizzati, influiscono positivamente sia sull’incremento di sostanza organica del terreno.

Frequenze e figure di Chladni

Una delle dimostrazioni di come l'acqua possa essere in grado di memorizzare informazioni all'interno della sua struttura molecolare ci viene dalle figure di Chladni. Dal video si evince magnificamente come frequenze diverse generano strutture geometriche di varia complessita'.

Ogni sostanza risuona con una sua frequenza specifica, e la struttura dell'acqua memorizza le frequenze delle sostanze con cui viene a contatto. Le molecole d’acqua assorbendo queste vibrazioni vengono modificate nella loro struttura molecolare.

Jacques Benveniste

Jacques Benveniste,
alla sua memoria e a quella dell'acqua.

A metà degli anni 80 il rinomato ricercatore Francese Dr Jacques Benveniste in una pioneristica ricerca portò alla ribalta il fenomeno noto come *della memoria dell’acqua".

L’acqua in questa nuova visione della biologia molecolare, sarebbe in grado di trasportare informazioni -messaggi biologici -, e inoltre sarebbe possibile registrare, trasmettere e amplificare queste informazioni come può essere fatto per i suoni ...

Intervista con il Dr. Luc Montagnier (english)

L’acqua del nostro corpo rappresenta una sofisticatissima rete per il trasferimento istantaneo di segnali e informazioni biologiche. Questo è possibile grazie alla sua capacita’ di archiviare e trasferire informazioni attraverso strutture cristalline liquide. 


The Coming Revolution in Wave Biology An Interview with Dr. Luc Montagnier

<<  Guarda il video.

Gerald Pollack e la Quarta fase dell'acqua

Il Dr. Gerald Pollack, professore di Bioingegneria presso l'Università di Washington, ha fornito prove significative sulle peculiari proprietà dell'acqua. I suoi studi su un particolare stato dell'acqua da lui chiamato "EZ Water" (exclusion zone water), hanno dimostrato come l’acqua strutturata abbia l’abilità di creare grandi aree d’influenza con caratteristiche sensibilmente diverse dall’acqua normale, tra cui: stabilità molecolare, una carica elettrica negativa, una maggiore viscosità, allineamento molecolare e una maggiore capacità di assorbire certi spettri di luce. 

<< Guarda il video. (English)

Dr. Mu Shik Jhon

Il Dr. Mu Shik Jhon, riconosciuto come una delle autorità mondiali sullo studio dell'acqua, nel suo libro “Il puzzle dell'acqua e la chiave esagonale”, accerta l'esistenza di una struttura specifica nota come acqua esagonale. Quest’ultima e’ presente naturalmente in varie parti del mondo, in particolare in alcune zone note per la longevità degli abitanti.

Nel 1986, il dott. Jhon ha presentato la teoria "Molecolar water environment" in un convegno sul cancro. Quella teoria afferma : "Il reintegro di acqua esagonale nel nostro corpo, può aumentare la vitalità, rallentare l'invecchiamento e prevenire le malattie" inoltre : "L'invecchiamento è una perdita di acqua esagonale da organi, tessuti e cellule, e una diminuzione di acqua corporea totale.

L'acqua è la fonte delle nostre vite ed è direttamente connessa con la nostra salute. Prestare attenzione all'acqua che beviamo può avere una grandissima influenza sulla nostra salute e in ogni altra cosa.